La storia del Club

Nato nel 2009 dall'incontro di quattro appassionati inizia la sua storia nel Vespismo Nazionale con tanta passione e voglia di fare. Tantissimi gli eventi regionali, interregionali, nazionali ed internazionali a cui il VC Morciano ha partecipato nei suoi primi anni di attività e adesso, giunto al suo 5° anno di vita conferma la sua voglia di Vespa!!!

 

Nell'anno 2009, seguendo i consigli di Presidente e Segretario del Vc Ancona, inizia a scrivere pagine indelebili nella storia del vespismo Romagnolo con un inaugurazione strepitosa alla quale partecipano 120 Vespisti da tutta la zona. Nel 2010 organizza il 1° evento ufficiale interregionale della sua storia...220 partecipanti da tutta italia ed oltre 20 Vespa Club iscritti. Un evento indimenticabile che vede premiare come primo in classifica il Vespa Club Ivrea e come ospite d'onore il Signor Antonio Zin, storico pilota Piaggio degli anni 50 con la mitica "Vespa 6 Giorni"!!!

 

Sempre nell'anno 2010 il VC Morciano partecipa inoltre al suo primo World Vespa Days...a Fatima in Portogallo con ben 6 partecipanti tra cui 4 membri del consiglio. Esperienza stupenda dove la presenza di tantissimi vespisti da tutta Europa ha caratterizzato , insieme alla stupenda organizzazione ed accoglienza dei Portoghesi, dei fantastici giorni in riva all'oceano.A fine stagione 2010, da un idea del Presidente anconetano all'ora in carica, nasce il gemellaggio tra il Vc Morciano e il Vc Ancona. Una bellissima iniziativa che rafforza a vvicina sempre più i due club e l'amicizia dei rispettivi Direttivi.

 

Nell'anno seguente, il 2011, oltre a partecipare a tante manifestazioni, organizza la "400 km nell'Appennino Tosco-Romagnolo". Un evento che , grazie alla scrupolosa organizzazione ha fatto passare a ben 116 partecipanti 2 giorni indimenticabili. 400 km dividi in due tappe...una da 170 e una da 230 dove le bellezze dell'appennino hanno veramente fatto da cornice a un susseguirsi infinito di curve sparse su 8 passi. Anche nel 2011 partecipa all'evento mondiale..questa volta con 2 partecipanti che hanno raggiunto intrepidamente la Norvegia più precisamente a Gjovic. 

 

Un gruppo sempre più folto ed appassionatamente amalgamato continua poi nel 2012 a macinare km!!! All'orizzonte il World Vespa Days di Londra...e grazie all'organizzazione di un anno intero e rinunciando all'evento ufficiale, il VC Morciano permette a ben 66 vespisti di raggiungere la capitale Inglese...ovviamente trasportati. Ma la vera impresa è stata che 15 Riders del Club Morcianese hanno raggiunto Londra interamente su strada attraversando ben 9 stati europei...un viaggio indimenticabile dove ne sono successe di tutti colori.Nasce il "Road to London for Sic"!!! Il valore aggiunto è stato, grazie a Paolo Simoncelli, la possibilità di rappresentare un Romagnolo che di pieghe se ne intende...il SIC...un semplice ragazzo e un grande pilota che ha esportato nel mondo la genuinità della nostra terra, la Romagna. I 15 Riders hanno scortato da Morciano a Silverstone il casco di Marco che poi e' stato battutto all'asta di Rders for healt insieme ad un quadro ed a una felpa sempre dedicati al pilota Romagnolo. Di sicuro anche il Sic ci ha messo del suo dall'alto!!!

 

L'anno 2013 parte con le votazioni del nuovo Consiglio Direttivo e con l'approvazione all'unanimità del nuovo statuto sociale. Molti dei membri del nuovo consiglio sono i i famigerati che parteciparono al Road to London, il viaggio della stagione precedente. Il nuovo Direttivo fornisce fin da subito tante nuove idee e' un grandissimo stimolo per i Soci fondatori.Una migliore ripartizione degli incarichi sociali e un ottima gestione dlle risorse umane sono fin da subito l'obbiettivo del nuovo Consiglio. Per quanto riguarda gli eventi il Vespa Club Morciano continua a partecipare in lungo e in largo a tantissimi eventi del settore conoscendo sempre più persone e nuovi clubs e naturamente esportando la genuinità e la passione Romagnola! Per quanto riguarda l'evento ufficiale ,Visto il nuovo team organizzativo, si e' scelto di riproporre la 400 km nell'Appennino Tosco-Romagnolo.L'evento dei Romagnoli, gia rodato e con qualche piccola modifica, riconferma la formula stupenda che in 2 giorni parta a spasso completamente nel verde 120 Vespaisti da tutta Italia e vede partecipare anche 2 clubs esteri, il Vespa Club Classic Austria e gli amici della Reppubblica di San Marino. Ma alcuni Riders non si accontento e presi della voglia sfrenata di raggiungere nuove mete si iscrivono al Vespa world Days 2013 in Belgio ad Hasselt più precisamente. Partono immediamente i preparativi e l'organizzazione della trasferta più importate di sempre che vede percorrere piu di 3200 km in 10 giorni. I quattro riders fanno la prima tappa a Merano, poi attraversano lo Stelvio e arrivano in Svizzera. Il terzo giorno fanno colazione in Svizzera, pranzo in Germania e cena in Francia a Strasburgo. Nella quarta tappa raggiungono Fleurs in Belgio dove sono ospiti da alcuni familiari e nella 5 raggiungono Hasselt!!! Contentissimi per l'impresa partecipano Vespa World Days  facendosi ovviamente riconoscere e trasmettendo sempre passione. Evento stupendo e i quattro Morcianesi esprimono i loro complimenti all'organizzatore dell'evento Belga, il gentilissimo Bart Presidente del Vespa Club Belgium. Finito il World i quattro risalgono in sella e tornano a casa in soli 2 giorni e mezzo...senza nessun tipo di assistenza a seguito! Sempre durante il 2013 continuano a partecipare a tantissimi eventi turistici, rievocazioni storiche e gare di regolarità. Assolutamente da menzionare il primo "Trofeo Vespistico della Pedemontana". Una gara di regolarità snotata su 55 km a Pederobba. Capitanati dal Responsabile Storico trascorrono una delle giornate più belle di sempre conoscendo tanti appassionati di questo mondo e anche li facendosi "riconoscere" e sopratutto piazzondo uno dei Consiglieri in quarta posizione nella classifica generale. Verso la fine del 2013 il gruppo di vespisti Morcianese iscrive al Vespa World Days a Mantova per giugno 2014 ben 44 membri...quindi terminano l'anno 2013 praticamente in quarta marcia. 

 

 

IL PRESIDENTE - Marangoni Michele